AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

28/06/2013

Consuntivo conferenza stampa 70° anniversario dello sbarco in Sicilia

Foto allegate: Foto

E’ un’iniziativa storico-culturale, ma anche con finalità turistiche e ricadute economiche per il territorio. Celebrare il 70esimo anniversario dello sbarco in Sicilia,  10 luglio 1943, ha questi obiettivi. Lo ha dichiarato il vice presidente dell’Assemblea regionale siciliana, on. Salvo Pogliese, nel corso della conferenza stampa con la quale stamattina, alle Ciminiere di viale Africa, è stato illustrato il programma di eventi, realizzato grazie all’intervento di Enti e sponsor privati.
L’Operazione Husky, così venne denominata la più imponente operazione militare del secolo scorso,  prima dello sbarco in Normandia, undici mesi dopo, non ha però prodotto nessun risultato positivo, a distanza, di anni, per la Sicilia.
“I musei dedicati allo sbarco alleato in Normandia e alla battaglie per la liberazione della Francia dall’occupazione nazista, sono 26 ed a essi vanno aggiunte tutte quelle strutture turistiche non museali disseminate nei luoghi storicamente più rilevanti – ha sottolineato l’on. Pogliese -. Le Memorial de Caen, uno dei principali musei dedicati allo sbarco in Normandia, nel 2012 – ritenuto dagli operatori turistici come un “anno orribile” - ha registrato più di 350.000 visitatori. Il Museo storico dello sbarco in Sicilia 1943, realizzato all’interno delle Ciminiere, dalla Provincia regionale di Catania, nel 2012 ha contato 20.615 visitatori, dei quali 2.028 stranieri, 3.335 visitatori italiani non siciliani e 15.271 alunni e docenti in visita scolastica. Insomma, il Museo catanese, il più esteso in Europa dopo l’Imperial war museum di Londra, tra i più quotati nel mondo per quantità e qualità dei reperti esposti tra quelli dedicati alla Seconda guerra mondiale, è una grandissima opportunità culturale e turistica non adeguatamente valorizzata. In queste settimane abbiamo inviato in tutto il mondo oltre 30.000 pieghevoli in tre lingue con il programma delle manifestazioni, alle associazioni d’arma e degli ex combattenti (inglesi, statunitensi, canadesi, olandesi, francesi, sudafricani, neozelandesi, tedeschi), proprio come strategia di promozione turistica. Con questa iniziativa – ha aggiunto l’on. Salvo Pogliese – vogliamo recuperare la memoria di quei giorni senza le lenti deformanti della storiografia ufficiale e creare le premesse per un “circuito della memoria”, che abbia nel Museo catanese e nei tanti bunker, rifugi,cimiteri di guerra un itinerario capace di  interessare e emozionare, perché ricordare la guerra ci permette di capire il valore assoluto della pace”.
Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il commissario straordinario della Provincia regionale di Catania, Antonella Liotta, che con grande sensibilità istituzionale ha dato la disponibilità del Museo e dei locali delle Ciminiere  per il convegno “Sicilia 1943, operazione Husky”, che si terrà mercoledì 10 luglio, alle ore 9,30, con la presenza di storici, giornalisti, testimoni di quei eventi, e per la mostra-concorso internazionale di modellismo storico ospitata  dall’11 al 21 luglio.
Un altro evento importante è la mostra fotografica “Phil Stern, Sicily 1943”, realizzata con gli scatti dell’allora giovane fotoreporter statunitense che sbarcò  in Sicilia con i ranger, successivamente divenuto famoso per i famosi ritratti dei grandi personaggi del cinema americano. Le caratteristiche della mostra, che sarà inaugurata dallo stesso Stern, adesso ultranovantenne, sono state illustrate dallo storico Ezio Costanzo. Prima tappa dal 10 luglio all’8 settembre, la data dell’armistizio di Cassibile, nella Galleria del Credito Siciliano ad Acireale, poi a Milano e, infine, dal 14 dicembre al 14 marzo 2014, alle Ciminiere di Catania. “Stern ha accolto con grande disponibilità il nostro progetto di una mostra con le sue foto, a condizione che “facessimo presto”, riferendosi alla sua età”, ha ricordato Costanzo. In tutto saranno esposte 70 immagini dello stesso Stern e circa un centinaio provenienti dall’Imperial war museum di Londra.
Piena condivisione alle celebrazioni per l’anniversario, che segnò l’inizio della fine della Seconda guerra mondiale, è stata espressa dall’assessore Angela Mazzola, delegata dal sindaco Enzo Bianco a rappresentare l’Amministrazione comunale.
Nello Musumeci, già presidente della Provincia di Catania, ideatore e realizzatore del Museo storico dello sbarco in Sicilia, ha ricordato le premesse che portarono alla realizzazione di questo grande contenitore culturale. “Abbiamo ricordato una pagina decisiva della nostra storia, reso omaggio ai caduti su entrambi i fronti, in gran parte giovanissimi, e evidenziato il  contributo di sangue di migliaia di civili, spesso dimenticato. Ricordo ancora le polemiche sterili di certi pacifisti, quando fu inaugurato nel 2001. Io non sono pacifista, ma pacifico e proprio al valore della pace sono dedicate due frasi del Papa, all’ingresso e all’uscita del Museo”, ha concluso Musumeci.
Riccardo Tomasello, presidente della cooperativa Bios, che ha curato la parte organizzativa e logistica, da parte sua, ha sottolineato l’importante contributo di sponsor privati, senza i quali non sarebbe stato possibile.
Interessanti gli interventi, tra gli altri,  di Antonio Pogliese, governatore del Lions, di Ornella  Laneri, presidente della sezione Turismo di Confindustria, di Maurizio Del Bosco dell’associazione “Ideali di giustizia e verità”, di Franco Politano, speleologo urbano, mentre Antonio Raspanti, guida naturalistica e studioso dello sbarco in Sicilia, ha evidenziato che la Sicilia è un immenso museo della memoria a cielo aperto: sono presenti innumerevoli fortificazioni e costruzioni militari disseminate lungo tutto il territorio. Molte sono in perfetto stato di conservazione, facilmente raggiungibili e visitabili al loro interno. Alcune strutture sono semidistrutte, interrate, ricoperte da vegetazione, rimaneggiate agli usi più disparati o totalmente cancellate. Tantissime fortificazioni sono invece minacciate dal progresso dei giorni nostri, a discapito di una memoria storica che dovrebbe essere inviolabile. Rimangono a memoria della battaglia di Sicilia segni inequivocabili: tantissime le strutture militari difensive  italo-tedesche e tantissimi i luoghi, oggi apparentemente anonimi, che furono teatro di scontri e sanguinose battaglie. Indelebili le cicatrici ancora visibili in case, palazzi e chiese e incredibile il numero dei rifugi antiaerei presenti in ogni città, a testimonianza di una tragedia che coinvolse anche la popolazione. Queste pagine di storia le troviamo incastonate in incredibili contesti paesaggistici,  il tutto a creare un connubio storico-naturalistico come pochi luoghi al mondo.

Ciminiere

a cura: dell´UFFICIO STAMPA Centro Direzionale Nuovaluce Via Nuovaluce, 67a - Tremestieri Etneo [CT]

Amministrazione trasparente
Trasparenza ai sensi dell’art.34 della Legge Regione Siciliana n. 7 del 2019”
Segnalazioni
Esprimi la tua opinione
Portale delle Gare Telematiche
Segnalazioni & Suggerimenti

Per segnalazioni o eventuali proposte il cittadino può utilizzare la seguente e-mail segnalazioni.cittadini@cittametropolitana.ct.it


Whistleblowing - Segnalazione Illeciti

 

Albo Pretorio on-line 

Pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi con effetto di pubblicità legale. Legge 69/2009.
Per la corretta visualizzazione dei file firmati digitalmente (p7m) scaricare il programma DiKe-InfoCert

- Legge n. 69 del 18 giugno 2009
Articolo 18 L.R. 22/2008 modificato dall'articolo 6 della L.R. N.11/2015

Questionario di soddisfazione relativo al sito e ai Servizi On-Line

Questionario di soddisfazione relativo al sito e ai Servizi On-Line


Fatturazione Elettronica
Patto di integritŕ in materia di contratti pubblici
  • 14 settembre 2020

    Viabilità. Acireale, transito vietato di notte ai mezzi con carico superiore a 3,5 tonnellate su un tratto della Sp 2/I-...

    Continua...

  • 10 settembre 2020

    L’assemblea dei sindaci ha eletto i propri rappresentanti alla Conferenza scolastica provinciale

    Continua...

  • 2 settembre 2020

    Insediato oggi, Vito Bentivegna, commissario straordinario della Città metropolitana di Catania nominato dall’assessore ...

    Continua...

  • 26 agosto 2020

    Prorogata la temporanea chiusura dei Musei

    Continua...

  • 13 agosto 2020

    Chiusi i Musei delle Ciminiere per lavori indifferibili di manutenzione

    Continua...

  • 11 agosto 2020

    Musei chiusi a Ferragosto

    Continua...

  • 11 luglio 2020

    Ciminiere, si celebra il 77esimo anniversario dell’operazione Husky

    Continua...

  • 10 luglio 2020

    Pedara, chiusa per dieci giorni la strada di bonifica Salto del Cane per consentire riprese cinematografiche

    Continua...

  • 10 luglio 2020

    Strada provinciale 54, nuovi limiti di velocità e traffico interdetto ai mezzi pesanti

    Continua...

  • 8 luglio 2020

    Ciminiere, venerdì 10 luglio anniversario dello Sbarco

    Continua...

  • 26 giugno 2020

    Viabilità Bronte e Maletto, il 2 luglio consegna dei lavori di manutenzione straordinaria

    Continua...

  • 23 giugno 2020

    Riaperti i sentieri delle Riserve naturali Orientate

    Continua...

Maggio 2012, n° 1

Ultima edizione, Maggio 2012, n° 1