AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

27/06/2013

Situazione economica-finanziaria della Provincia

Foto allegate: Foto 1

La tegola è arrivata, quasi inaspettata. La Provincia sforerà tecnicamente il patto di stabilità, per circa dieci milioni di euro. La causa è da riferire al debito contratto, quale ente terzo, con la finanziaria Ifi truffata nel 1972 con il concorso di due dipendenti provinciali. A concludere la diatriba delle responsabilità, dopo  quarant’anni di denunce, processi e carte bollate, l’ordinanza della VI sezione civile del Tribunale di Catania, a cui la Provincia si era rivolta per opporsi all’esecuzione del pignoramento delle somme dovute all’Ifi. Il Tribunale ha, infatti, stabilito che il debito maturato doveva essere saldato già a seguito della sentenza pronunciata dalla Cassazione.
Il commissario straordinario della Provincia, Antonella Liotta, in presenza del segretario generale e direttore dell’Ente, Francesca Ganci, e dei dirigenti, ha comunicato ai rappresentanti degli organi d’informazione la situazione delicata in cui attualmente versa la Provincia, pur con un considerevole avanzo di cassa.
“Nei giorni successivi la mia nomina alla Provincia – ha dichiarato il commissario straordinario dell’Ente, Antonella Liotta – abbiamo tempestivamente provveduto ad avviare tutte le procedure che avrebbero permesso di spalmare il considerevole importo (oltre 23 milioni di euro) da trasferire alla curatela dell’istituto finanziario in due anni, e trasmesso al ministero il Piano di riequilibrio. Programmi non più realizzabili alla luce di questa ultima sentenza. Pagheremo, quindi, al più presto le somme alla curatela dell’Ifi per evitare ulteriori emorragie causate dagli interessi che maturano giornalmente. In questa fase di rigore e di difficoltà dovuta ai mancati trasferimenti statali, cercheremo di contenere le uscite e di aumentare le entrate, non con nuove tasse ma attraverso una rigida revisione delle voci di spesa iscritte al  Bilancio. Immediatamente dopo aver saldato il debito avvieremo le azioni di regresso previa individuazione di tutti i soggetti attori della vicenda”.
Il commissario Liotta, nel confermare la particolare fase finanziaria dell’Ente ha richiamato i dirigenti alle precipue responsabilità, tranquillizzando i dipendenti dell’Ente circa la normale erogazione degli stipendi.
“Nel frattempo – ha proseguito il commissario – produrrò una relazione sugli ultimi eventi della vicenda alla Procura della Corte dei Conti di Palermo e alla Ragioneria dello Stato. A quest’ultima, probabilmente, mi rivolgerò per una verifica dei conti dell’Ente. Parallelamente auspico un trasferimento di risorse regionali e la possibilità di utilizzo degli spazi verticali non fruiti da altre Province siciliane. Infine, vorrei avviare un’azione politica finalizzata alla reintroduzione della norma, vigente sino il 2006, che consentiva un canale differenziato al pagamento dei debiti fuori bilancio rispetto agli altri pagamenti. Ciò consentirebbe di non violare il patto di stabilità. ”
Il commissario straordinario ha, infine, annunciato che la situazione economica dell’Ente, essendo dinamica, è in divenire. Per questo i prossimi due mesi saranno importanti per chiarire quali ulteriori provvedimenti adottare con il coinvolgimento dei sindacati e dei sindaci del territorio, ai quali inevitabilmente saranno sottratti servizi per le comunità.
Ha concluso l’avvocato capo della Provincia, Francesco Mineo, che ha tracciato l’excursus giudiziario dei quarant’anni di vicenda Ifi. 

Bilancio e Finanze

a cura: dell´UFFICIO STAMPA Centro Direzionale Nuovaluce Via Nuovaluce, 67a - Tremestieri Etneo [CT]

Amministrazione trasparente
Trasparenza ai sensi dell’art.34 della Legge Regione Siciliana n. 7 del 2019”
Segnalazioni
Esprimi la tua opinione
Portale delle Gare Telematiche
Segnalazioni & Suggerimenti

Per segnalazioni o eventuali proposte il cittadino può utilizzare la seguente e-mail segnalazioni.cittadini@cittametropolitana.ct.it


Whistleblowing - Segnalazione Illeciti

 

Albo Pretorio on-line 

Pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi con effetto di pubblicità legale. Legge 69/2009.
Per la corretta visualizzazione dei file firmati digitalmente (p7m) scaricare il programma DiKe-InfoCert

- Legge n. 69 del 18 giugno 2009
Articolo 18 L.R. 22/2008 modificato dall'articolo 6 della L.R. N.11/2015

Questionario di soddisfazione relativo al sito e ai Servizi On-Line

Questionario di soddisfazione relativo al sito e ai Servizi On-Line


Fatturazione Elettronica
Patto di integritŕ in materia di contratti pubblici
  • 14 settembre 2020

    Viabilità. Acireale, transito vietato di notte ai mezzi con carico superiore a 3,5 tonnellate su un tratto della Sp 2/I-...

    Continua...

  • 10 settembre 2020

    L’assemblea dei sindaci ha eletto i propri rappresentanti alla Conferenza scolastica provinciale

    Continua...

  • 2 settembre 2020

    Insediato oggi, Vito Bentivegna, commissario straordinario della Città metropolitana di Catania nominato dall’assessore ...

    Continua...

  • 26 agosto 2020

    Prorogata la temporanea chiusura dei Musei

    Continua...

  • 13 agosto 2020

    Chiusi i Musei delle Ciminiere per lavori indifferibili di manutenzione

    Continua...

  • 11 agosto 2020

    Musei chiusi a Ferragosto

    Continua...

  • 11 luglio 2020

    Ciminiere, si celebra il 77esimo anniversario dell’operazione Husky

    Continua...

  • 10 luglio 2020

    Pedara, chiusa per dieci giorni la strada di bonifica Salto del Cane per consentire riprese cinematografiche

    Continua...

  • 10 luglio 2020

    Strada provinciale 54, nuovi limiti di velocità e traffico interdetto ai mezzi pesanti

    Continua...

  • 8 luglio 2020

    Ciminiere, venerdì 10 luglio anniversario dello Sbarco

    Continua...

  • 26 giugno 2020

    Viabilità Bronte e Maletto, il 2 luglio consegna dei lavori di manutenzione straordinaria

    Continua...

  • 23 giugno 2020

    Riaperti i sentieri delle Riserve naturali Orientate

    Continua...

Maggio 2012, n° 1

Ultima edizione, Maggio 2012, n° 1