AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

23/01/2012

Bando on-line per i contributi ai giovani proifessionisti, procedure più snelle ed efficaci

Foto allegate: Foto 1

«Nell’ambito delle proprie competenze, la Provincia ha sempre cercato di sostenere tutte le categorie produttive, dagli artigiani ai professionisti. Il contributo che si eroga a chi vuole avviare un’attività in proprio, è un segnale di attenzione importante per aiutare a crescere le professioni libere, dare fiducia e favorire la ripresa dello sviluppo economico nel nostro territorio». Lo ha dichiarato stamane il presidente della Provincia di Catania, Giuseppe Castiglione, che ha presentato la nuova iniziativa, voluta dal Consiglio e fatta propria dall’Amministrazione, per l’erogazione di contributi ai giovani professionisti iscritti ai diversi Ordini professionali. «La disoccupazione giovanile sta assumendo i caratteri di una vera emergenza – ha sottolineato il presidente –. Le nuove generazioni posseggono lauree e specializzazioni, ma mancano le opportunità di lavoro, soprattutto relativamente al titolo acquisito e al percorso di formazione svolto. Nonostante le ristrettezze provocate da un bilancio sempre più ridotto – ha proseguito Castiglione – abbiamo voluto investire 300.000 euro con un atto amministrativo che credo non abbia precedenti. Ciò rappresenta di sicuro un segnale, che va ad associarsi al milione e mezzo di euro destinato agli artigiani e conferma la volontà di questa Provincia di stare al fianco delle categorie produttive, specie in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando». Il bando, adesso disponibile sul sito internet della Provincia, ha subito in questi mesi una serie di modifiche richieste dalle associazioni di categoria. Entusiasta dei risultati raggiunti l’assessore alle Politiche Attive e del Lavoro, Francesco Ciancitto, che ha spiegato: «Abbiamo aumentato l’età per accedere ai contributi fino ad un massimo di 40 anni per consentire a tutti, anche a chi ha conseguito la laurea in età più matura, di poterne usufruire. Compito delle Istituzioni è dare la possibilità ai giovani di spendere le loro competenze nel proprio territorio contribuendo alla crescita economica. Per questo, i soggetti che ne beneficeranno dovranno impegnarsi a mantenere la sede dell’attività nella Provincia per almeno 3 anni dall’erogazione del contributo. Inoltre, la concessione riguarda un programma di investimenti non superiore a 15.000 euro – ha aggiunto Ciancitto – e sono esclusi i soggetti il cui reddito annuo supera i 40.000 per non dare spazio a disparità». Il provvedimento, che negli ultimi mesi è passato al vaglio del Consiglio provinciale, è stato reso più snello, innovativo ed efficace. «La domanda potrà essere presentata fino al 9 marzo 2012 e redatta sull’apposito modulo scaricabile dalla pagina istituzionale dell’ente provinciale – ha spiegato il presidente del Consiglio provinciale Giovanni Leonardi – una commissione esperta si occuperà di valutare la correttezza e la trasparenza delle procedure e di valutare le domande pervenute». «È un atto inedito di sostegno al lavoro, giovanile e professionale – ha dichiarato il consigliere Salvo Patanè, promotore dell’iniziativa –. Per  la prima volta le istituzioni si avvicinano ai giovani che decidono di mettersi in gioco con le proprie forze sfuggendo all’oramai logora spirale del terziario assistito; sostenere chi intende avviare una nuova attività – ha concluso Patanè – vuol dire favorire la mobilità sociale e allentare la pressione sul pubblico impiego». Presenti alla conferenza stampa anche l’assessore alle Attività produttive Filippo Gagliano e una rappresentanza del Consiglio provinciale.

Consiglio Provinciale

a cura: dell´UFFICIO STAMPA Centro Direzionale Nuovaluce Via Nuovaluce, 67a - Tremestieri Etneo [CT]

Amministrazione trasparente
Trasparenza ai sensi dell’art.34 della Legge Regione Siciliana n. 7 del 2019”
Segnalazioni
Esprimi la tua opinione
Portale delle Gare Telematiche
Segnalazioni & Suggerimenti

Per segnalazioni o eventuali proposte il cittadino può utilizzare la seguente e-mail segnalazioni.cittadini@cittametropolitana.ct.it

 

Albo Pretorio on-line 

Pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi con effetto di pubblicità legale. Legge 69/2009.
Per la corretta visualizzazione dei file firmati digitalmente (p7m) scaricare il programma DiKe-InfoCert

- Legge n. 69 del 18 giugno 2009
Articolo 18 L.R. 22/2008 modificato dall'articolo 6 della L.R. N.11/2015

Questionario di soddisfazione relativo al sito e ai Servizi On-Line

Questionario di soddisfazione relativo al sito e ai Servizi On-Line


Fatturazione Elettronica
Patto di integritŕ in materia di contratti pubblici
  • 14 gennaio 2020

    Pranzo solidale offerto alla comunità Sant’Egidio grazie al progetto “Cuore Generoso”

    Continua...

  • 14 gennaio 2020

    Sposami continua a regalare emozioni

    Continua...

  • 12 gennaio 2020

    Sposami alza il sipario: la XVI edizione parte con un boom di presenze

    Continua...

  • 10 gennaio 2020

    Al via Sposami: domani inaugurazione della più importante vetrina sul matrimonio

    Continua...

  • 9 gennaio 2020

    Obbligo di catene o di pneumatici invernali sino al 15 aprile sulle strade di competenza provinciale

    Continua...

  • 8 gennaio 2020

    Presentata "Sposami": sabato 11 alle ore 16 l'inaugurazione

    Continua...

  • 7 gennaio 2020

    Presentazione alla stampa della XVI edizione di Sposami, dall'11 al 19 gennaio alle Ciminiere

    Continua...

  • 2 gennaio 2020

    Alle Ciminiere musei aperti il giorno dell'Epifania

    Continua...

  • 30 dicembre 2019

    Epifania, musei aperti alle Ciminiere

    Continua...

  • 24 dicembre 2019

    Musei, orari di apertura durante le festività Natalizie

    Continua...

  • 19 dicembre 2019

    Paternò. Procedura di evidenza pubblica, venduto l’ex Albergo Sicilia

    Continua...

  • 17 dicembre 2019

    Viabilità, Adrano. Chiusa temporaneamente al transito la strada provinciale 126 per lavori al piano viabile

    Continua...

Maggio 2012, n° 1

Ultima edizione, Maggio 2012, n° 1