AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

05/05/2020

Covid19, fase 2 e gestione dell’emergenza sanitaria

ll sindaco della città Metropolitana Salvo Pogliese ha presieduto la Conferenza dei 58 sindaci alla presenza dell’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e del direttore generale dell’ASP di Catania Maurizio Lanza per un confronto sull’opportunità, avanzata da alcuni primi cittadini, di creare uno o più ospedali Covid nel territorio provinciale, quale struttura autonoma anziché reparti specializzati ma inseriti nei nosocomi.
L’argomento posto alla base dell’incontro è frutto delle ipotesi del temuto riproporsi di rischi di contagio e la creazione di una rete sanitaria in grado di affrontare una nuova emergenza Covid, con la possibilità anche solo teorica di creare focolai contagiosi nelle strutture ospedaliere.
Il sindaco metropolitano Salvo Pogliese, dopo aver ringraziato per la partecipazione l’assessore Razza e il primo cittadini di Militello Val di Catania Giovanni Burtone, tra i promotori della riunione, ha espresso “sincera gratitudine a tutti i medici e al personale sanitario impegnato in questa emergenza, che hanno dimostrato di essere all’altezza sia dal punto di vista professionale sia umano. I cittadini -ha aggiunto il sindaco dell’ente metropolitano Salvo Pogliese- hanno reagito con senso civico alle direttive di contenimento, rimanendo a casa. Considerato che la Sicilia è la penultima regione d’Italia per mortalità a causa di covid19, ma che è anche debole da un punto di vista socio-economico, abbiamo sollecitato il governo nazionale e continuiamo a farlo a diversificare le riaperture di alcune attività, già dal prossimo 18 maggio, sempre nel rispetto delle norme di contenimento. Quanto alla questione dei plessi ospedalieri specializzati Covid, nei confronti del problema dobbiamo avere un atteggiamento attento, ma soprattutto tenere conto rigorosamente dei suggerimenti dei medici e degli esperti, a cui ci dobbiamo affidare come istituzioni per fare scelte politiche avvedute e fondate, in tempi rapidi e comunque prima dell’autunno”.
“Il sistema sanitario territoriale siciliano deve essere perfettamente organizzato entro settembre – ha dichiarato l’assessore regionale Ruggero Razza -. Molto è stato già fatto nei mesi scorsi, superando grandi difficoltà dovute all’emergenza. Adesso la situazione è migliorata e siamo in grado di proteggere i sanitari e la popolazione con i dispositivi di protezione adeguati, dotando inoltre le strutture di rianimazione degli ospedali distribuendo cento ventilatori polmonari attesi nei prossimi giorni. Grazie alla linea dura del rigore e della prudenza del governatore Nello Musumeci che ha emesso provvedimenti di chiusura di porti e aeroporti il sistema sanitario siciliano ha retto al diffondersi dell’epidemia ed ha evitato occasione di contagio d’importazione”. L’assessore Razza ritiene auspicabile la creazione di posti letto anti covid in tutti gli ospedali siciliani e l’avvio delle progettazioni per il potenziamento delle strutture esistenti entro settembre, anziché creare strutture ad hoc che costerebbero tantissimo e comunque non risolverebbero il problema posto. Il delegato alla Sanità del governo Musumeci, rivolgendosi agli amministratori, ha indicato espressamente come “nella fase di gestione dell’emergenza coronavirus tra i punti fermi dettati dalle linee guida suggerite dagli infettivologi siciliani, vi è proprio l’esclusione dell’utilizzo di strutture non collegate direttamente con gli altri servizi ospedalieri pubblici di pronta emergenza e trattamento sanitario o l’utilizzo di strutture private”. Razza ha anche spiegato che in base a questo orientamento degli esperti infettivologi non è stata ritenuto conveniente la riapertura e trasformazione in centro covid19 dell’ex clinica Basile dell’Ospedale Vittorio Emanuele di Catania, anche perché “in quello spazio esiguo possono entrare soltanto 30 posti letto in totale, compresi 6 di terapia intensiva”.
A conclusione della riunione, i dirigenti sindacali Maurizio Attanasio(Cisl), Giacomo Rota(Cgil), Enza Meli(Uil) Giovanni Musumeci(Ugl) e Santo Torrisi(Confsala) presenti alla conferenza dei sindaci hanno chiesto la creazione di un tavolo di lavoro per gestire anche l’assistenza socio sanitaria per le persone con disabilità. Proposta accolta dal sindaco metropolitano e dall’assessore regionale che a loro volta ha sollecitato anche il direttore generale dell’Asp, ad agevolare il confronto con le parti sociali per individuare percorsi condivisi di funzionamento delle strutture e dei servizi socio sanitari.

a cura: dell´UFFICIO STAMPA Centro Direzionale Nuovaluce Via Nuovaluce, 67a - Tremestieri Etneo [CT]

Documenti :

Dettagli Lanza_Razza_Pogliese_Burtone.jpg

Amministrazione trasparente
Trasparenza ai sensi dell’art.34 della Legge Regione Siciliana n. 7 del 2019”
Segnalazioni
Esprimi la tua opinione
Portale delle Gare Telematiche
Segnalazioni & Suggerimenti

Per segnalazioni o eventuali proposte il cittadino può utilizzare la seguente e-mail segnalazioni.cittadini@cittametropolitana.ct.it

 

Albo Pretorio on-line 

Pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi con effetto di pubblicità legale. Legge 69/2009.
Per la corretta visualizzazione dei file firmati digitalmente (p7m) scaricare il programma DiKe-InfoCert

- Legge n. 69 del 18 giugno 2009
Articolo 18 L.R. 22/2008 modificato dall'articolo 6 della L.R. N.11/2015

Questionario di soddisfazione relativo al sito e ai Servizi On-Line

Questionario di soddisfazione relativo al sito e ai Servizi On-Line


Fatturazione Elettronica
Patto di integritŕ in materia di contratti pubblici
  • 22 maggio 2020

    Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) della Città Metropolitana di Catania: al tavolo delle decisioni anche i r...

    Continua...

  • 20 maggio 2020

    Fiumefreddo S.p. 71/I, nel periodo balneare divieto di sosta in via Marina di Cottone

    Continua...

  • 5 maggio 2020

    Covid19, fase 2 e gestione dell’emergenza sanitaria

    Continua...

  • 4 maggio 2020

    Covid19, il sindaco metropolitano Salvo Pogliese e l’assessore regionale alla salute Ruggero Razza in videoconferenza co...

    Continua...

  • 29 aprile 2020

    Attività di assistenza igienica per i senza fissa dimora alle Ciminiere

    Continua...

  • 29 aprile 2020

    Calatino. Regolamentazione di circolazione sul ponte n. 10 della Strada provinciale 75

    Continua...

  • 29 aprile 2020

    Paternò. Chiuso al transito per un mese un tratto della Sp 139

    Continua...

  • 24 aprile 2020

    Borse di studio

    Continua...

  • 10 aprile 2020

    Calatino, limite di velocità nella S.p. 25/I all’altezza del cavalcavia sulla SS 417

    Continua...

  • 10 aprile 2020

    In pagamento le borse di studio per gli anni 2014/2015 e 2015/2016

    Continua...

  • 7 aprile 2020

    Calatino, riaperto il cavalcavia della Strada provinciale 25/I sulla Strada statale 417

    Continua...

  • 30 marzo 2020

    Calatino, temporanea chiusura al transito della S.p. 37/I

    Continua...

Maggio 2012, n° 1

Ultima edizione, Maggio 2012, n° 1